LOTUS DRIVER


Forum Lotus Elise Exige Evora Esprit Elan Elite Eclat 2-Eleven 340R - Bentornato Ospite

GIRO DEL LAGO DI GARDA e 1° CONCORSO D'ELEGANZA LOTUS 10 APRILE 2016: CLICCA QUI!
Vuoi vedere la tua Lotus in home page? CLICCA QUI!
Novità: Portale Online - Galleria immagini - Calendario Eventi attivo!!!

Non sei connesso Connettiti o registrati

Quanta Lotus c'è nella Lotus F1?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Mar 05 Nov 2013, 2:29 pm

aquilante


Driver
Driver
mi sono perso un po' di puntate per cui mi chiedevo fino a che punto la Lotus Ltd sia collegata con il team.
Hanno solo dato in concessione il marchio per la F1?
Lotus Engineering è della partita?

2 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Mar 05 Nov 2013, 3:02 pm

Lotus70


Admin
Admin
Si hanno dato il marchio, ma parlando con Leo, mi diceva che dentro ci sta più Lotus di quello che pensiamo, infatti il Volante per fare un esempio è completamente Lotus, e poi non mi ricordo se sedile ed altre parti erano anche esse Lotus.

Per il resto sembra che la Lotus che doveva partecipare anche economicamente, non stia sganciando un euro da 2 anni come minimo.

http://www.lotus-driver.it

3 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Mar 05 Nov 2013, 3:18 pm

aquilante


Driver
Driver
probabilmente la megalomania di Bahr(o) era arrivata anche lì...

4 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Mar 05 Nov 2013, 3:30 pm

Lotus70


Admin
Admin
aquilante ha scritto:probabilmente la megalomania di Bahr(o) era arrivata anche lì...
Ma devo dire però che in questo caso è stata molto utile.
Sicuramente tornare in F1 è molto importante per il marchio Lotus.

Il problema che non ha una supercar da vendere a tutti i ricconi che amano le F1 e comprano Ferrari per questo motivo.

Dovevano mettere in produzione la Esprit per massimizzare il ritorno di pubblicità della F1.

http://www.lotus-driver.it

5 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Gio 07 Nov 2013, 12:28 am

Pilota54


Outstanding
Outstanding
Le cose stanno più o meno come segue:

Innanzitutto è bene rimembrare che il mitico Team Lotus di F.1 (sede a Norfolk - GB) fondato dal legghendario Colin Chapman chiuse definitivamente i battenti nel 1994.

A maggio 2009 la scuderia inglese di Formula 3 Litespeed presentò domanda d'iscrizione al campionato mondiale F.1 2010 sotto le insegne "Lotus". Essa aveva infatti raggiunto un accordo con David Hunt, fratello del defunto ex campione del mondo James Hunt, all'epoca proprietario del marchio Lotus per la F.1, per l'utilizzo esclusivo in Formula 1 del marchio "Team Lotus", storicamente separato ed indipendente da quello riservato alla produzione di autovetture di serie. Il 12 giugno 2009 la Lotus-Litespeed non venne però inserita nella lista provvisoria emanata dalla FIA in merito alle scuderie ammesse alla stagione 2010. La Lotus Cars, la compagnia madre dell'originale Team Lotus, si era infatti distanziata dall'iniziativa e aveva annunciato che avrebbe fatto ricorso a vie legali qualora fosse state lesa la sua onorabilità con un utilizzo improprio del marchio "Lotus".  
Il gruppo Proton, proprietario di Lotus Cars, aveva cercato d'acquisire il marchio "Team Lotus" da Hunt, in quanto interessata alle competizioni, ma tale tentativo non aveva avuto successo.

Nel settembre 2009, si ebbe notizia dell'intervento del governo malese per riportare in F1 il marchio "Lotus" nella stagione 2010 e  Il 15 settembre 2009 la FIA annunciò l'ammissione della squadra Lotus F1 Team al campionato 2010. La vettura però non era competitiva.

Il 24 settembre 2010 Tony Fernandes, proprietario del Lotus F1 Team, annunciò di aver raggiunto un accordo per acquisire definitivamente il marchio dello storico team da David Hunt, in modo che il suo team potesse essere rinominato, a partire dal 2011, Team Lotus, come ideale proseguimento della squadra fondata da Colin Chapman.
In seguito però venne ufficializzato che la Lotus Cars, produttrice della auto di serie con lo storico marchio, aveva deciso di sponsorizzare la scuderia ex Renault F1, rinominandola Lotus Renault GP. Ciò portò a un contenzioso legale, fra Fernandes e il gruppo Proton, per il diritto all'utilizzo esclusivo del marchio "Lotus" nel mondiale di Formula 1. La stagione 2011 di F1 vide quindi ai nastri di partenza la singolare presenza di due diversi team "Lotus": il Team Lotus di Fernandes ed il Lotus Renault GP della Lotus Cars.

Il 27 maggio 2011 l'Alta Corte di Londra si espresse in favore di Fernandes (accogliendo soltanto le accuse per la violazione di un accordo di licensing con Lotus Cars), in quanto il tribunale non individuò gli estremi per privare la squadra della denominazione Team Lotus. Il giudice Peter Smith riconobbe comunque alla Lotus Cars il diritto di usare la denominazione "Lotus" nel team Lotus Renault GP, e di poter continuare ad utilizzare la livrea nero-oro. A seguito delle decisioni della Corte, Lotus Cars si disse intenzionata a presentare appello contro la sentenza.  Complice questi contenziosi, per alcune gare Fernandes provvide a modificare la denominazione sulle sue vetture in Team Lotus.

Nel giugno 2011 le due parti ritornarono all'Alta Corte al fine di risolvere la diatriba. Il giudice Peter Smith espresse lo scontento per il fatto che Tony Fernandes non avesse fatto menzione dell'acquisto della Caterham Cars durante il primo dibattimento. La Lotus Renault GP è stata autorizzata quindi a correre dal 2012 utilizzando il marchio "Lotus" e  successivamente la F1 Commission ha accettato la richiesta del Team Lotus di Fernandes di modificare per la stagione 2012 il proprio nome in Caterham F1 Team, l'altro marchio di proprietà dell'imprenditore. Nel novembre 2011 è stato annunciato l'accordo tra Tony Fernandes e la Lotus Cars, che prevedeva il ritorno alla seconda di tutte le denominazioni legate al marchio "Lotus", compreso il nome "Team Lotus"; la Lotus Renault GP è stata quindi autorizzata a correre dal 2012 col nome "Lotus F.1 Team" (con i piloti titolari Kimi Raikkonen e Romain Grosjean).  


Il principale azionista del Lotus F.1 team era (ed è anche oggi) la Genii capital di Gerard Lopez e la sede del team è stata fissata a Enstone (GB) dove sussisteva quella del team Renault.  La "Lotus Cars" ha inizialmente fornito una sponsorizzazione economica oltre al proprio know-how, personale specializzato e supporto tecnico.
Successivamente, a causa della crisi finanziaria che ha attanagliato la casa madre, la Genii capital e la Lotus cars sono pervenute ad un accordo in base al quale fino al 2017 sulle vetture del "Lotus F.1 team" venivano mantenuti (ancorchè senza una sponsorizzazione finanziaria) i colori storici e i marchi della casa, in ordine a un reciproco ovvio interesse economico-promozionale.

La Lotus Cars però, come ha detto giustamente Lotus70, continua a partecipare in realtà allo sviluppo della vettura di F.1 fornendo ancora know-how, parti tecnologiche (v. ad es. il volante), consulenza tecnica, personale specializzato. Senza contare che la sede del team è in Inghilterra e non in Francia.

E' notizia di questi giorni l'aumento di capitale del team con l'ingresso della "Quantum", nuovo nome della Infinity Racing per evitare confusioni con la quasi omonima casa automobilistica. La quota della Quantum dovrebbe aggirarsi sul 35% e dovrebbe consentire tra l'altro il pagamento di 18 milioni di euro (25 mln di dollari) di emolumenti arretrati al pilota Kimi Raikkonen.

http://www.repartocorse2.com - www.quattroruote.it - www.lotus-d

6 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Gio 07 Nov 2013, 8:35 am

s4


Outstanding
Outstanding
Grazie Pilota!
Anche se sembrerebbe una cosa del tutto distinta, ricordo che quasi tutti i team di f1 attuali nascono dalle ceneri di altri team, se siete appassionati come il sottoscritto di f1 vintage vi consiglio di dar un'occhio a questo sito, che io lo trovo una bibbia per la tecnica:

http://www.gurneyflap.com/

7 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Gio 07 Nov 2013, 8:39 am

aquilante


Driver
Driver
grazie P54...

insomma, speriamo che piano piano aumenti il legame con la società perché un conto è una scuderia che è la massima espressione di una casa di vetture sportive, un conto è un semplice marchio passato di mano.

la forza del marchio Ferrari risiede proprio nel fatto che le due realtà sono legate e che beneficiano l'una dell'altra.

8 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Gio 07 Nov 2013, 3:56 pm

Pilota54


Outstanding
Outstanding
@S4

Si, è vero! Per esempio la stessa Red Bull trova le proprie origini niente meno che nella Stewart (si, la squadra fondata dal 3 volte campione del mondo). La "Mercedes F.1" non è altro che la vecchia Brown, già campione del mondo con Button.

Le uniche squadre la cui proprietà e la cui sede sono rimaste sostanzialmente invariate per decenni sono solo 2: la Ferrari e la Mc Laren.

Per me il Lotus F.1 Team può ritenersi a tutti gli effetti l'erede del vecchio Team Lotus (il quale si fregiò di ben 13 titoli mondiali tra piloti e costruttori).
Del resto anche allora il telaio veniva costruito in Inghilterra e il motore era fornito da una casa esterna (la mitica Ford-Cosworth).

http://www.repartocorse2.com - www.quattroruote.it - www.lotus-d

9 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Ven 08 Nov 2013, 9:27 pm

rs blu


Test Driver
Test Driver
A dire il vero anche la williams e`sempre lei.
Per i piu anziani come me e' bello ricordare che la mercedese era una Tirrel,la lattina era una Stewart che era di propieta'ford ,la lotus era la toleman (diventata benetton e poi ford)con sede sempre nello stesso posto,la toro rosso una minardi,la vecchia prost era la ligier.

10 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Ven 08 Nov 2013, 9:29 pm

Lotus70


Admin
Admin
La Jordan?

http://www.lotus-driver.it

11 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Ven 08 Nov 2013, 9:30 pm

Lotus70


Admin
Admin
Però io sapevo che il Team Lotus era rimasto di proprietà del figlio Clive, o mi sbaglio?!?!?

http://www.lotus-driver.it

12 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Ven 08 Nov 2013, 9:31 pm

rs blu


Test Driver
Test Driver
Volevo dire benetton e poi renault.la.jordan devo pensarci

13 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Ven 08 Nov 2013, 9:32 pm

rs blu


Test Driver
Test Driver
No no lo ha comprato hant il marchio e ancora della famiglia.

14 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Sab 09 Nov 2013, 1:02 am

Pilota54


Outstanding
Outstanding
Il marchio "Team Lotus" relativo alla F.1 è di proprietà di David Hunt (fratello di James), ma la Lotus Cars, come ho scritto sopra, ha ottenuto l'autorizzazione a utilizzarlo anche in F.1 come in passato, leggermente modificato in "Lotus F.1 Team".   

Cit.:

Nel novembre 2011 è stato annunciato l'accordo tra Tony Fernandes (Catheram, ex Team Lotus B) e la Lotus Cars, che prevedeva il ritorno alla seconda di tutte le denominazioni legate al marchio "Lotus", compreso il nome "Team Lotus". La Lotus Renault GP è stata quindi autorizzata a correre dal 2012 col nome "Lotus F.1 Team" (con i piloti titolari Kimi Raikkonen e Romain Grosjean).  


@RSBlu: è vero, i teams "storici" sono 3: Ferrari, Mc Laren, Williams.

http://www.repartocorse2.com - www.quattroruote.it - www.lotus-d

15 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Sab 09 Nov 2013, 10:19 am

aquilante


Driver
Driver
Ferrari è l'unica con un passato storico anche di produzione.
McLaren è arrivata di recente a produrre con regolarità (e anche molto bene)
Mercedes ha un passato sportivo ma che relativamente alla Formula 1 risale agli anni '50 del secolo scorso.

Potenzialmente Lotus sarebbe l'unico altro marchio dotato di produzione di serie però non ha le risorse e la volontà per gestire in prima persona la faccenda sportiva.
Le beghe varie sui nomi e i marchi sono tutte risolvibili a fronte disponibilità economica.

Gli altri marchi che avete citato (Williams, RedBull, Minardi...) sono Team di Formula1 e quindi, secondo me, meno "reali"... se mi passate il termine

16 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Sab 09 Nov 2013, 2:49 pm

Pilota54


Outstanding
Outstanding
Una volta venivano chiamati "assemblatori". Fu una definizione di Enzo Ferrari in persona. Gli "assemblatori" esistono ancora oggi, e lo sono quasi tutti. Diciamo che più che altro solo Ferrari, Mercedes e Mc Laren fanno quasi tutto "in casa".

Piuttosto l'anno prossimo sarà interessante vedere chi saprà fare il miglior "pacchetto" motore turbo/motori elettrici (2).

http://www.repartocorse2.com - www.quattroruote.it - www.lotus-d

17 Re: Quanta Lotus c'è nella Lotus F1? il Sab 09 Nov 2013, 2:50 pm

Lotus70


Admin
Admin
aquilante ha scritto:Ferrari è l'unica con un passato storico anche di produzione.
McLaren è arrivata di recente a produrre con regolarità (e anche molto bene)
Mercedes ha un passato sportivo ma che relativamente alla Formula 1 risale agli anni '50 del secolo scorso.

Potenzialmente Lotus sarebbe l'unico altro marchio dotato di produzione di serie però non ha le risorse e la volontà per gestire in prima persona la faccenda sportiva.
Le beghe varie sui nomi e i marchi sono tutte risolvibili a fronte disponibilità economica.

Gli altri marchi che avete citato (Williams, RedBull, Minardi...) sono Team di Formula1 e quindi, secondo me, meno "reali"... se mi passate il termine
7

Sono d'accordo.
Sarebbe bello se la Lotus tornasse in F1 in prima persona, ma servirebbe un budget stellare, e quindi una proprietà ricca alle spalle.

Tipo la Ford, la Toyota, o l'Honda.

http://www.lotus-driver.it

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum