LOTUS DRIVER


Forum Lotus Elise Exige Evora Esprit Elan Elite Eclat 2-Eleven 340R - Bentornato Ospite

GIRO DEL LAGO DI GARDA e 1° CONCORSO D'ELEGANZA LOTUS 10 APRILE 2016: CLICCA QUI!
Vuoi vedere la tua Lotus in home page? CLICCA QUI!
Novità: Portale Online - Galleria immagini - Calendario Eventi attivo!!!

Non sei connesso Connettiti o registrati

Finalmente...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Finalmente... il Mar 25 Mar 2014, 11:47 pm

Zappaterra


Racing Driver
Racing Driver
...ho fatto un giretto con la mia piccolina.

Dopo il Giringiro mi son goduto qualche giorno la bambina, se non che, tralasciando particolari vari, riuscii a portarla a casa di corsa spegnendola davanti al cancello con l'acqua in ebollizione.

La spinsi dentro a mano e, una volta fredda, tentai di riportare a livello l'acqua: versavo e usciva da sotto... che palle!

Tolsi il fondo e vidi che gocciava dalla pompa.

Ordinai i pezzi, pompa, tendicinghia e cinghia di distribuzione piu' ammennicoli vari.

Attesi che Maurizio risistemasse l'officina, grandi lavori con creazione della buca, spostamento del ponte, etc.

Attesi, consolandomi con un inverno piovoso e triste che certo non invitava a guidare una Lotus.

La vedevo a casa, ferma, con le gomme a tre atmosfere, impolverarsi, senza la possibilita' di lavarla un po' per proteggerla col suo telo nuovo di pacca...

Attesi.

Poi, una settimanella fa, la caricammo sul carrello, la portammo in officina e la riparammo. La riparo' lui, in verita'... e ieri la riportammo a casa in moto sulle sue ruote!

Oggi Maurizio mi chiese di farle per bene lo spurgo e mi son cimentato: letto per bene il manuale, fatta circolare l'acqua a vaschetta aperta, fatto aprire il termostato, venne fuori una bella bolla d'aria che non si era riuscita a levare prima; ho rabboccato nuovamente e ho messo tanto liquido che per un attimo ho pensato si fosse manifestata una falla da cui usciva l'acqua, che cambiare la pompa fosse stato inutile.

Invece ero riuscito a eliminare la bolla maledetta: motore caldo, livello sul max, ho cominciato la procedura di controllo: mano sul corpo farfallato per accelerare, occhio al contagiri a 2000, ho fatto fare tre cicli di accensione spegnimento della ventola.

Come da manuale, la temperatura arrivava a 102, si accendeva la ventola, scendeva a 98, si spegneva, avvivava a 102 e via cosi'. Livello dell'acqua costante.

Ho acceso la seconda ventola, ho fatto scendere a 92 e ho spento. Stasera il livello era perfetto.

Sotto una pioggerella fina, l'ho tirata fuori, l'ho sciacquata per levarle il grosso della polvere e poi, come ipnotizzato, ho aperto il cancello e sono andato a fare un giretto calmo calmo, solo per il gusto di sentirla sussurrare.

Ora aspetto che migliori per questo fine settimana: la voglio lavare e non vedo l'ora di farci un bel giretto, anche per confermare la mia idea sulle temperature che e' questa: quando si vedono sbalzi improvvisi, secondo me, abbiamo delle bolle d'aria che non si sono riuscite a levare; non solo: mi sto convincendo che, pur essendo un'ottima idea avere una venola ridondante ad azionamento manuale, la sua ventola e' sufficiente a mantenere da fermi le temperature da manuale. Che sia forse meglio azionare una ventola manualmente per mantenere la temperatura attorno ai 90 e' fuor di dubbio, ma mi sono convinto che, prima di arrivare alla rottura della guarnizione di testa, molti problemi derivino dal non corretto spurgo.

L'unica domanda che mi sorge, irrisolta, e' perche' la centralina sia impostata per azionare la ventola a 102 e staccare a 98 anziche' a temperature piu' basse: non capisco quanto sia un "difetto" o quanto ci facciamo noi le pippe.

2 Re: Finalmente... il Mer 26 Mar 2014, 1:58 am

Lotus70


Admin
Admin
Bella domanda.

In passato mi hanno risposto, che la macchina consuma meno ad alte temperature, questo le varie officine e ispettore Lotus.

Ma non sono molto convinto che sia per questo che hanno scelto di farla spegnere cosi presto.


Io comunque consiglio il pulsante, in estate aspettare che l'acqua arrivi a 103° è un suicidio.
Sulla mia quando ci arriva, si sente uno strano odore di plastica bruciata, che non mi fa stare tranquillo per niente, e lo fa tutte le volte.

http://www.lotus-driver.it

3 Re: Finalmente... il Mer 26 Mar 2014, 10:05 am

Zappaterra


Racing Driver
Racing Driver
Ma infatti ho messo la seconda ventola e ho spento dopo aver fatto raffreddare... mica so scemo :-)

4 Re: Finalmente... il Mer 26 Mar 2014, 11:27 am

DANIELE CN


Outstanding
Outstanding
Mi sai dire come fare la procedura di spurgo? in teoria me l'hanno appena fatta ma mi fido come della peste...  quasi provo a mettermici io nel week se non e' una cosa complessa

comunque Zappaterra, continuo a pensare che sei uno scrittore mancato   

5 Re: Finalmente... il Mer 26 Mar 2014, 12:36 pm

de pain


Outstanding
Outstanding
Daniele,tutti liberi...ma quando scrivi certe cose faccio veramente fatica a capirti .. !!

6 Re: Finalmente... il Mer 26 Mar 2014, 4:04 pm

DANIELE CN


Outstanding
Outstanding
cioè? cosa non capisci?

non mi sembra dispendioso e non penso sia un'operazione particolarmente complessa.
Non vedo controindicazioni. A logica alla peggio non serve a nulla in caso contrario sputo fuori un po' d'aria rimasta nell'impianto.

In ogni caso e' sempre una conoscenza di meccanica acquisita.

7 Re: Finalmente... il Mer 26 Mar 2014, 5:28 pm

Zappaterra


Racing Driver
Racing Driver
Beh, non e' particolarmente complessa, e' vero, ma io ero pronto col meccanico a fargliela rifare se mi fosse andata storta, un meccanico col quale ho un rapporto particolare di amicizia.

Non ho la pompa che servierebbe a pressurizzare l'impianto a freddo, quindi ho inventato una sorta di "variante" alla procedura, della quale non mi assumo responsabilita' ovviamente :-)

Non e' una variante, in effetti, e' che mi son trovato in questa situazione: se tutto funziona, si accende, si fa scaldare, apre il termostato, ci si mette a duemila giri e si aspetta che si accenda la ventola a 102, si resta a duemila giri e la temperatura torna a 98. Niente di che.

Quindi ho acceso e fatto come ho detto, ma la ventola non si e' subito azionata, e' arrivata a 103, si e' accesa e, contemporaneamente, ha "bollito". Ho spento, ho tolto il tappo e ho visto scendere il livello e la vaschetta mi si e' svuotata. Immediatamente ho rabboccato con tre quarti di liquido rosso e son stato a gurdare qualche secondo se mi si fosse riaperta la falla nell'impianto, perche' avevo la preoccupazione che il guasto precedente non fosse la pompa.

Non continuava a versare, quindi ho continuato io a rabboccare con acqua distillata e ho visto che il livello e' riarrivato alla vaschetta. Essendo passati pochi secondi in tutto, ho riacceso il motore e ho portato, con acqua e liquido, il livello un pizzico sopra il max.

Ho ritappato senza stringere, lasciando liberamente uscire ancora un po' di liquido, poi ho serrato quando il flusso si e' regolarizzato. Rischiando qui l'ustione, nell'allentare e serrare il tappo a caldo.

A questo punto ho capito che ero riuscito a far uscire la bolla d'aria, perche' l'improvvisa depressione creata dall'apertura del tappo l'ha fatta circolare nell'impianto, spostandola da dove era e facendola uscire dalla vaschetta con irruenza e sputando fuori anche un bel po' di liquido. Ho capito anche che il livelo gonfia molto, e sembra che vada in ebollizione, perche' la presenza di bolle d'aria fa espandere molto il volume.

L'unico modo per verificare la cosa era di continuare la prova: duemila giri, la ventola si e' accesa a 102, ha raffreddato, spenta a 98 e ho fatto tre cicli per sicurezza. Il livello a caldo non si e' piu' mosso. A freddo, la sera, era perfetto appena sopra il min.

Mi son detto: "pero', che culo..."

Nel manuale c'e' che si pressurizza, si apre lo spurgo, si versa liquido pressurizzando finche' non esce bene dallo spurgo, e che si controlla, poi, anche lo spurgo del radiatore (cosa che faro' fare volentieri a un inglese a scelta a mani nude...).

Io ho fatto una procedura involontaria e "sporca" associandola a cio' che faceva, anzi fa, il meccanico della moto con lo spurgo dei freni: aveva un tappo della vaschetta del liquido da mettere al compressore, rabboccava, faceva uscire un po' di liquido dallo spurgo della pinza, poi chiudeva lo spurgo e soffiava nell'impianto; quando gli chiesi il motivo mi disse "l'aumento di pressione rimpicciolisce le bolle che riescono a risalire meglio nell'impianto".

Pero' ripeto "che culo".

Dimenticavo: controllavo anche che il radiatore si scaldasse tutto, perche' altrimenti potrebbe esserci ancora aria; si infilano le mani fra le grate, con la disperazione del momento ci si riesce.

Altra cosa: la ventola attacca alla temperatura giusta se non c'e' aria, in presenza di bolle e' facile che attacchi a temperature differnti.

8 Re: Finalmente... il Dom 13 Apr 2014, 12:39 am

LUXURY#72


Pilot
Pilot
... Gentilissimo Marcello Cool , abbiamo letto con molta attenzione  study le tue considerazioni sopra riportate, ma anche i messaggi di altri argomenti strettamente legati a questa realtà Lotus queen .

Riteniamo che il linguaggio da te utilizzato, sia prettamente tecnico sunny , il modo dettagliato con cui descrivi minuziosamente tutte le fasi ed i procedimenti degli aspetti che analizzi flower .

Siamo propensi nel sostenere la tua preparazione anche da un punto di vista di sintassi, scrittura, lessico I love you .. che come già detto sopra da Daniele, hai un'innata predisposizione per scrivere study .. Complimenti...    
I tuoi messaggi sembrano racconti letterari di piacevole lettura  

Manuela e Virgilio


9 Re: Finalmente... Oggi a 7:06 pm

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum